I registri d’estimo di Imèr

Nell'archivio storico del Comune di Imèr sono conservati dei documenti di grande interesse per la storia della comunità, ma anche delle famiglie e dei singoli che la hanno composta nei secoli passati.

L'archivio, che è stato riordinato e reso accessibile sul finire degli anni '90, presenta al suo interno, in particolare, due voluminosi registri d'estimo, risalenti rispettivamente al 1673 e al 1750. Si tratta di documenti ufficiali che nascono dall'esigenza di ripartire le tasse all'interno della comunità: in essi vengono descritti, misurati e stimati i beni immobili di ciascun proprietario, intestatario di una partita d'estimo, ossia l'insieme dei beni tassati.

Seppur di natura fiscale, questi registri hanno un carattere descrittivo e conservano quindi una straordinaria varietà e ricchezza di informazioni, raccontando di uomini, di luoghi, di attività produttive, di insediamenti e di molto altro ancora. Un motivo ulteriore di interesse risulta essere, infine, la presenza delle cosiddette node (o marchi di casa) delle persone o enti che possedevano dei beni nel territorio comunale.

L'edizione critica dei due registri, pubblicata su questa pagina, è frutto della volontà di rendere fruibile al pubblico la straordinaria ricchezza di questi documenti e di avvicinare i lettori alla storia del territorio, della comunità e delle persone che ne facevano parte.

Nell'autunno 2020 vedrà finalmente le stampe, a cura del Comune, una pubblicazione contenente i primi studi effettuati sugli estimi, che offrirà numerose nuove notizie storiche su Imèr e i suoi abitanti nei secoli XVII e XVIII.

Suor Serafina Micheli

Clotilde Micheli, in religione Maria Serafina del Sacro Cuore (Imer, 11 settembre 1849 - Faicchio, 24 marzo 1911), è stata una religiosa italiana, fondatrice delle Suore degli Angeli: è stata proclamata beata nel 2011.

Dotata di doni mistici fin dalla giovinezza, si sentì chiamata a fondare una congregazione specialmente dedicata all'adorazione della Trinità. Dopo aver vissuto alcuni anni in Germania lavorando come infermiera, nel 1887 intraprese un pellegrinaggio ai principali santuari mariani e a Roma.

A Roma entrò tra le suore Immacolatine e nel 1891 si trasferì nella zona di Caserta e, assieme ad alcune giovani di Casolla, diede inizio alla congregazione delle Suore degli Angeli.

Morì nel 1911 a Faicchio, dove era stata trasferita la casa madre dell'istituto.

Pubblicazioni

  • Imer, storia, arte, vita
    1° edizione luglio 1977, 2° edizione dicembre 1978
  • Ritorno alla fonte
    Ricordando suor M.Serafina degli Angeli (Agosto 1979)
  • La chiesa di San Silvestro
    Aprile 1982
  • In famiglia
    La storia di Imer attraverso la fotografia (1989)
  • Coscritti di Imer
    Classi dal 1901 al 1945 (Gennaio 1997)
  • La chiesetta della Madonna della Neve sul Monte Vederna
    (Giugno 1998)
  • Un fiore tra i monti
    Suor Maria Serafina Micheli (1849-1911) (Maggio 1999)


Foto storiche